AAA CERCASI HOTEL…

…da progettare! Da qualche tempo i centri benessere hanno preso il sopravvento dell’attività progettuale dello studio di architettura ma la mia passione originaria è per le strutture ricettive, passione che mi ha visto indagare le problematiche specifiche della vita in hotel al di là di qualsiasi aspetto legato alla professione.
Da questo, la scelta di specializzare l’attività del mio studio di architettura e interior design, e di completarla con la sezione di architettura dei giardini per sviluppare il progetto delle strutture turistiche a 360°.

Purtroppo, mentre per progetti di centri benessere viene maggiormente capita l’importanza di una preparazione specifica a causa delle problematiche molto particolari da affrontare, per quanto riguarda gli hotel sembra che il progetto sia molto più semplice; in una realtà come quella italiana, così frammentata (gli affiliati in catene non superano il 6%) e affidata principalmente a famiglie di albergatori, non sembra importante avvalersi di competenze specifiche, risultando più facile rivolgersi a singoli che fanno lavori “una tantum”.

Eppure, quello di un hotel è un mondo molto complesso intorno al quale girano molteplici attività che si intrecciano in un unico corpo. Hall, lounge, camere, ristorante, centro benessere, aree commerciali, sale riunioni e aree congressi, piscina, zone sportive, aree esterne e non solo, perché un hotel non è solo ciò che l’ospite vede: spazi di servizio, locali tecnici, disimpegni; e ancora: flussi, percorsi (ospiti, merci, sporco/pulito….), ecc.

Leggi anche “Villaggio turistico…che passione

WELLNESSROOM

Al di là delle capacità imprenditoriali dell’albergatore, ovviamente necessarie per lo sviluppo dell’attività, il successo di un hotel può dipendere anche dal corretto intreccio di tutte queste attività. Generalmente, l’imprenditore ha le idee ben chiare, basate sulla propria esperienza, ma si scontra con una struttura edilizia, con un progetto nel quale deve applicare tutti i concetti legati alla distribuzione e alla funzionalità, della cui importanza è ben consapevole. È quindi demandata all’architetto la capacità di articolare un progetto coerente che tenga conto di tutte le esigenze in gioco: non solo un bel disegno.

[Leggi anche “Hotel design e funzionalità“]

In Italia è così tanta la paura di affrontare nuovi concept per il progetto di un hotel che il settore vive un immobilismo ormai consolidato: non è però possibile pretendere di emergere in una realtà così diffusa come quella del settore turistico-alberghiero senza proporre nuove idee e nuove soluzioni che possano portare alla differenziazione del “prodotto”, a rendere particolare e unico un hotel; e non è possibile sviluppare nuovi concept senza conoscere profondamente la realtà del settore. Per questo motivo, la preparazione di un professionista deve essere contraddistinta da una continua ricerca su materiali, tecnologie, soluzioni innovative che possano permettere di realizzare hotel nuovi.

[Leggi anche “I nuovi hotel“]

Dalla ricerca è nato, ad esempio, il progetto della “Wellness Room” e tutti gli studi che legano “ospitalità e benessere”, che riguardano l’involucro edilizio (materiali, bioarchitettura, risparmio energetico, isolamenti, ecc.), gli aspetti percettivi (progettazione dello spazio, del colore, ecc.), gli arredi, i sistemi tecnologici, ecc. Non solo centri wellness: il prodotto che ne deriva è un hotel la cui mission è il benessere dell’ospite; non solo novità in hotel, ma opportunità di business e futuro dell’hotellerie italiana.

 


Leggi anche:

“The Wellness Room”, il progetto di ricerca

– “The Wellness Room, come creare benessere negli alberghi
Intervista a cura di Flavio Alagia – Non solo turisti

– “La riqualificazione del patrimonio alberghiero italiano
Intervista a cura di Erminia Donadio – Hospitality News

– “Concepire la camera per il completo benessere dell’ospite“, a cura di Benessere Viaggi

Permanent link to this article: http://www.hoteldesign.org/cercasi-hotel-da-progettare-specializzazione/

Lascia un commento

Your email address will not be published.