Hotel e Spa Design, nuove idee per ospitalità e benessere

LO STUDIO DI FATTIBILITÀ….

….QUESTO SCONOSCIUTO!
Contenuti ed obiettivi di un fondamentale strumento di sviluppo.

Uno degli strumenti più importanti per gestire nel migliore dei modi una qualsiasi iniziativa di sviluppo è lo studio di fattibilità. Eppure, è sufficiente una semplice occhiata specializzata al settore del benessere e dell’ospitalità per individuare un problema che molto frequentemente disorienta imprenditori, albergatori e operatori che desiderano investire: come individuare la strada giusta che permetta di investire nel futuro piuttosto che spendere semplicemente per una soluzione come le altre?
Studio di fattibilità! Perché non prenderlo in considerazione? Perché, molti, addirittura, non ne conoscono neanche l’esistenza o l’utilità?

Palazzo Versace, Queensland, Gold Coast Australia

Per capirne l’importanza prima di abbozzarne i contenuti di seguito, basti pensare che lo studio di fattibilità permette di fare una serie di considerazioni e di analisi sulla carta prima di spendere un solo euro in un intervento altrimenti fatto al buio.

Alpina Gstaad Spa

L’obiettivo dello studio di fattibilità è individuare il miglior progetto da sviluppare per ogni situazione.
Basta farsi abbindolare da chi vende centri benessere tanto al chilo! Non posso pensare cosa inserire all’interno di un centro wellness in funzione dei metri quadrati! Non posso pensare alla riqualificazione di un hotel senza tener conto di specifici parametri soggettivi per ogni struttura!
Se sono a Cortina o a Taormina, è probabile che qualcosa cambierà….
Se ho una day spa o un centro wellness in hotel, un 3*** o un 5*****, un business hotel o un hotel per vacanze…..si tratta di ipotesi di partenza che non possono essere trascurate nella fase progettuale iniziale.

Se vogliamo arrivare al miglior risultato possibile è assolutamente necessario realizzare un vestito su misura, non ci sono altre strade.
Lo studio di fattibilità è lo strumento che permette di arrivare a questo.
Nell’analisi entrano in gioco parecchi fattori (location, competitor, ecc.) che devono essere combinati come ingredienti singoli messi insieme in un pentolone: mescolati, ne esce la pietanza finale che, nel nostro caso, vuol dire il prodotto di sviluppo più adatto per ogni situazione.

L’innovazione è il sale che deve condire tutto, quell’ingrediente che, insieme agli altri, porta ad un risultato del tutto nuovo, un progetto non solo al passo con i tempi ma orientato al futuro: ciò che viene pensato oggi, verrà realizzato domani (con tempi spesso dipendenti dalla burocrazia amministrativa e dai tempi dei lavori edili, dipendenti dall’entità dell’intervento): se oggi viene pensato qualcosa di già vecchio, figuriamoci come potrà porsi sul mercato una volta completato l’intervento!

Intercontinental Fiji Resort & SPA

Lo studio di fattibilità permette di individuare il concept, quell’idea che dovrebbe essere alla base di ogni progetto e con la quale caratterizzare la nuova realizzazione, strumento di comunicazione e di marketing per la nuova realtà.
Solo attraverso lo studio di fattibilità è possibile ipotizzare una prima distribuzione degli spazi così da poter successivamente sviluppare un business plan che abbia un senso e non sia solo una sterile analisi di numeri.
Non ne vale la pena?

Come si sviluppa uno studio di fattibilità? 
Si tratta di un’analisi attiva, il cui miglior risultato è dato dall’interazione tra il professionista o il consulente e l’imprenditore: il primo ha un occhio specializzato nell’individuare i punti di forza, le caratteristiche differenzianti, i valori da porre sul tavolo per poter creare (o riscoprire) l’identità con la quale una struttura potrà competere sul mercato.
L’imprenditore conosce la struttura, l’attività, è consapevole di tutte le dinamiche presenti, dei rapporti e delle relazioni tra reparti e tra le persone, gli è chiaro dove deve arrivare e ha bisogno di capire come farlo.

Studio di fattibilità, indispensabile strumento di sviluppoL’analisi viene svolta sul posto e parte con l’ascolto: non parliamo solo di suoni, ma di assorbire tutto ciò che è intorno ad una struttura, di sentirne battere il cuore. Un organismo vivente, che vuole trasmettere ai propri ospiti? Come si relaziona con la location? Con i competitors? Con il mercato?

Ecco che in funzione di un’idea centrale, tutto assume un senso: la funzionalità degli spazi, la distribuzione, lo studio dell’immagine ma anche il marketing e la comunicazione, che approfittano della forza del concept, e tutto ciò che può diventare strategia di vendita. D’altronde, per quanto parlare di hotel ci faccia pensare alla vacanza e di SPA ci faccia volare sul benessere, parliamo di business: nulla può avere senso senza un’identità, o senza chiarezza di obiettivi; figuriamoci un’attività imprenditoriale.

“Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare”
Lucio Anneo Seneca

Leggi anche:

Permanent link to this article: http://www.hoteldesign.org/studio-di-fattibilita-benessere-hotel/

Lascia un commento

Your email address will not be published.