BENESSERE…CON LA B MAIUSCOLA!

Benessere, benessere e benessere, non si parla d’altro! Veniamo bombardati dalla mattina alla sera: è la “moda” del momento? Messaggi pubblicitari che sfruttano il benessere per arrivare a colpire la nostra attenzione; canali satellitari che si occupano specificatamente di wellness…. Non ci sono riviste o quotidiani che non abbiano rubriche dedicate al benessere!

Alla fine, però, qualcuno ci vuol dire che cosa si intende veramente per “benessere”?

Proviamo a chiedere in giro, facciamo un sondaggio su cosa pensa la gente pensando al proprio benessere, quali sono le aspettative personali di chi si avvicina ad un centro wellness, cerchiamo di indagare le ragioni di questa forsennata rincorsa al benessere ed avremo un’enorme sorpresa: la stragrande maggioranza dei centri wellness realizzati risulta del tutto insufficiente a soddisfare gli ospiti!

Wellness Resort Isernia

Wellness Resort Isernia

Cura del corpo, estetica, fitness, cure termali, salute…..offerte sacrosante per ospiti i quali, però, alla fine, mantengono sempre un pizzico di insoddisfazione malgrado la seduta appena svolta, malgrado il trattamento più costoso e più alla moda di tutti gli altri.


Le persone vogliono un benessere che deriva da una ritrovata armonia con il mondo, con gli altri e, principalmente, con sé stessi. In risposta, i centri benessere devono coinvolgere lo “spirito” degli ospiti, non solo occuparsi del loro corpo. Gli ambienti devono colpire la sfera emozionale delle persone, attraverso la propria immagine, con la qualità dei servizi, delle attrezzature, dell’igiene ma anche attraverso un servizio offerto con il sorriso, parte integrante del trattamento benessere!


Gli ospiti vogliono essere presi per mano, non lasciati soli all’interno di un percorso più o meno completo. Vogliono entrare in un sogno, astrarsi dalla realtà, o meglio, uscire dal centro benessere capaci di guardare la realtà quotidiana con occhi diversi.
Belle aspettative che si devono tradurre, fin dalla fase progettuale, in un organismo che possa tenere conto di tutte queste esigenze: non è certo una cosa facile, eppure i diversi casi di centri wellness di successo, di cui abbiamo numerosi esempi internazionali e qualche esempio in Italia, dimostrano che tutto ciò è possibile. Bisogna porre la qualità come obiettivo principale, insieme ad una buona dose di creatività e a tanta ricerca, unica strada che porta a nuovi risultati.

Basta centri benessere improvvisati, rovina di un affascinante settore in piena crescita! Cerchiamo di parlare di cultura del benessere fin da quando cominciamo a immaginare una nuova struttura e i risultati non potranno che essere ottimi.


Leggi anche “Wellnesswashing”: basta, ora denunciamo!

Permanent link to this article: http://www.hoteldesign.org/benessere-cultura-wellness/

Lascia un commento

Your email address will not be published.