Hotel e Spa Design, nuove idee per ospitalità e benessere

Return to Progetti

RELAX O2, BENESSERE DA RESPIRARE

Articolo pubblicato su Wellness Design n.02/2014

Benessere da vivere, benessere da assaporare, ma soprattutto benessere da respirare: è la proposta del centro “Relax O2 realizzato ad Ivrea, a nord di Torino.

Relax O2, benessere da respirare

Una piccola realtà – un’affascinante stanza del sale e due cabine per emozionali trattamenti olistici – per una grande offerta di benessere senza compromessi: è la proposta tutta Made in Italy di Giampiero Vota, imprenditore ed operatore olistico che ha fatto del benessere dell’ospite il suo obiettivo di lavoro.
Il progetto è nato dall’affiancamento con lo Studio Stefano Pediconi, specializzato in progettazione di centri benessere, che ha sviluppato il concept traducendolo in spazi, forme, materiali e colori.

Come nella maggioranza dei casi, l’inizio è stato piuttosto faticoso. Nell’incontro tra l’imprenditore e il fornitore mancava un elemento cardine dell’intero processo: un progetto che doveva tradurre la brillante idea iniziale.
Sembra una banalità, ma se guardiamo ad ampio spettro il settore del benessere, ci rendiamo conto che troppo spesso gli insuccessi che gravano su alcune strutture dipendono dalla superficialità con la quale si affronta un processo complesso come quello che porta alla realizzazione di un centro wellness; in virtù di un presunto risparmio economico, si salta la fase progettuale, delegandola al fornitore che, ovviamente, ha interesse a vendere piuttosto che occuparsi dell’impostazione dell’attività nascente.

Ad Ivrea, questo è stato capito e proprio grazie al progetto che ci è stato affidato abbiamo avuto modo di controllare tutte le fasi della realizzazione; soprattutto, ci siamo posti l’obiettivo di non dare soltanto una distribuzione agli spazi dei locali a disposizione, ma di infondere un’anima, di dare all’insieme un’idea che potesse caratterizzare l’intera realtà e che potesse rappresentare un forte elemento di distinzione, nonché strumento di comunicazione e di marketing.

Su cosa puntare? Che vestito dare al centro benessere? Che caratteristica potrebbe permettere al centro benessere di strutturare una proposta nuova e accattivante?

IL CONCEPT
La nostra risposta è tutta nell’individuazione dello slogan che ci sembra rappresentare esattamente l’idea imprenditoriale: “benessere da respirare”, che recepisce appieno il vero valore del trattamento di haloterapia, già evidenziato nel nome “Relax O2” che riprende il simbolo chimico dell’ossigeno associandolo al wellness come relax.

L’elemento “sorpresa” è una delle caratteristiche principali che abbiamo voluto infondere alla nuova realtà: l’ambiente deve comunicare ogni volta suggestioni diverse al fruitore. Partendo da questi presupposti, per mettere in pratica l’idea del “benessere da respirare” siamo arrivati a selezionare una serie di parole chiave, pensando a quali immagini l’ospite potesse associare a tale slogan: aria, montagna, mare, foresta, acqua, respiro, purezza, salubrità, cielo, bosco, tramonto, ecc.

A tali parole chiave è venuto naturale associare gruppi di colori. Sarebbe però un peccato dover scegliere una strada piuttosto che un’altra; da questo un’altra idea: perché non sviluppare i presupposti per creare per il centro benessere un vestito che cambia?
L’idea è quella di lavorare su elementi, individuati in fotografie, pannelli colorati e luci, che possano essere facilmente modificabili in modo da cambiare radicalmente l’immagine del centro benessere, fermo restando il concept incernierato sull’idea di “benessere da respirare”.
Per l’avvio dell’attività, abbiamo caratterizzato l’ambiente con il colore blu e con immagini, colori e frasi che richiamano, tra le altre cose, il cielo, l’aria, o le nuvole. Ogni elemento vuole catapultare l’ospite in un mondo diverso da quello ordinario, permettendogli un’evasione dal quotidiano come un volo negli strati più alti dell’atmosfera, nei quali respirare a pieni polmoni la più fresca aria di benessere.
In futuro, potranno essere enfatizzati, ad esempio, i colori caldi del tramonto o le tonalità di verde della foresta, così che l’immagine del centro benessere risulti continuamente rinnovata e in modo da permettere all’ospite di trovarsi sempre in un ambiente diverso ma costantemente affascinante.

Particolarmente scenografica è la stanza del sale che riesce a coniugare l’aspetto emozionale, grazie alle pareti di sale che immergono l’ospite come all’interno di una grotta, con l’aspetto benessere, grazie alla validità del trattamento di “haloterapia”, che permette di coinvolgere a pieno titolo anche i bambini.

IL BENESSERE
Le premesse per un’attività di successo diventano armi per “combattere” in un mercato difficile. Il fatto è che per quanto ci pregiamo di avere una valida tradizione di benessere, in Italia siamo ancora agli inizi: abbiamo ancora bisogno di essere educati alla vera e propria cultura del benessere!
Abbiamo bisogno di lasciarci alle spalle qualsiasi tipo di approssimazione che troppo spesso caratterizza delle situazioni che, per questo approccio superficiale, sono destinate a non avere futuro.

Dovremmo fare il salto di qualità e per fare questo è necessario che tutti gli operatori coinvolti nel wellness, ognuno per il suo ruolo, si dimostrino più professionali e raggiungano un’interazione tale da polverizzare qualsiasi problema a colpi di qualità!

Con RelaxO2 non si può non essere soddisfatti di essere riusciti nell’intento di strutturare un’offerta di benessere coerente e di alta qualità!

Leggi anche “La differenza è nel dettaglio

Permanent link to this article: http://www.hoteldesign.org/studio-stefano-pediconi-hotel-resort-spa-design/progetti/relax-o2-benessere-da-respirare/

Lascia un commento

Your email address will not be published.