Hotel e Spa Design, nuove idee per ospitalità e benessere

IL MURO E LA SAUNA: la cultura del benessere

9 novembre 1989, caduta del muro di Berlino. Evento storico, ricordato e festeggiato 20 anni dopo con manifestazioni in tutto il mondo. Per l’occasione, intervista ai capi di stato tra cui il cancelliere tedesco Angela Merkel. “All’epoca avevo 35 anni. Di ritorno a casa dall’accademia delle scienze capii dalla televisione che qualcosa di serio stava succedendo, che il muro vacillava. In ogni caso, non si capiva bene la situazione per cui, come ogni giovedì, sono andata a farmi una sauna”.

Welly - Sauna

Welly – Modulo sauna

Non è la sede per occuparci di eventi internazionali, ma leggendo l’intervista un appassionato come me che assorbe come una spugna qualsiasi cosa che si dice sui centri benessere, convinto che l’innovazione non possa prescindere dalla ricerca profonda sul settore, sente “sauna” e comincia a riflettere sulle abitudini che già 20 anni fa erano proprie della cultura tedesca.
Nel nostro paese, invece, la cultura del benessere fatica a radicarsi: mi accorgo che la voglia di evadere e di staccare la spina, di abbattere lo stress o di ritrovare l’armonia con sé stessi o con gli altri non si traduce in nuove consuetudini per il proprio benessere. Andare in un centro wellness, più che un’abitudine costante derivata dal desiderio di migliorare la propria persona, diventa spesso un gioco: in questo acqua, luci, colori, aromi, musica rischiano di essere considerati “effetti speciali” piuttosto che elementi attivi che colpiscono la sfera emozionale di una persona che si abbandona al benessere. E come in tutti i giochi, dopo una, due, tre volte poi ci si stufa e si cerca un altro gioco su cui puntare la propria attenzione.
Questo modo di considerare il benessere rischia di minare il settore, che potrà sopravvivere solo se, prendendo esempio dai nostri cugini d’oltralpe, cominciamo a parlare finalmente di cultura!

Solo approfondendo tutti gli aspetti culturali legati al benessere possiamo dare una risposta alle nostre esigenze profonde per “star bene”. Solo comprendendo il corretto utilizzo di un centro benessere è possibile capire come riuscire a percepire tangibilmente i benefici di un benessere sia a livello fisico, sia mentale. Come professionisti, solo entrando in merito degli aspetti culturali sarà possibile realizzare centri benessere che rispondano in pratica alle aspettative di benessere degli ospiti, per quanto sia forte la difficoltà di dare una soluzione ad esigenze soggettive.

Solo con la profonda conoscenza del benessere si potrà riuscire a capire e ad apprezzare questo settore e il gioco diventerà un’abitudine irrinunciabile per il proprio star bene.

Permanent link to this article: http://www.hoteldesign.org/cultura-benessere-sauna/

Lascia un commento

Your email address will not be published.