CONNETTIAMOCI: FOCUS SUGLI OBIETTIVI

I have a dream!
Famosa, questa frase, e oggi la prendo in prestito per festeggiare il quinto compleanno del blog, nato dal desiderio di condividere tanti aspetti del mondo dell’hôtellerie e del benessere; il mio sogno di poter dare un piccolo contributo per lo sviluppo di un settore tanto bello quanto caratterizzato da dinamiche non sempre lineari (tanto per sottolinearne la complessità, non a caso si parla di “industria alberghiera”, no?)

CONNETTIAMOCI
Il mio obiettivo (o la mia mission, se preferite) è quello di affiancare tutti coloro che fanno del mondo alberghiero o del wellness la propria vita e la propria professione: sono alla costante ricerca di appassionati che vogliano condividere la mia visione, che ha questo mantra che già riportavo in un altro post: “Non aspettiamo passivamente che gli eventi ci portino nella quotidianità: proviamo a tracciare la strada da percorrere!

Leggi anche: “Come tutto è iniziato

LA MIA MISSION E L’HOTELLERIE
Trovare con chi condividere questa visione sembra semplice, eppure, al contrario, non lo è affatto; se ci guardiamo in giro (sui social network, nei gruppi di discussione, in quelli istituzionali, ecc.), parlare di idee spesso risulta essere troppo lontano dalla strada “tradizionale” che, passando da un più comune concetto di ristrutturazione, coinvolge solo aspetti formali e funzionali.Pur risolvendo le stesse problematiche distributive e di immagini, proprie di una fase di riqualificazione, io sono convinto che la strada maestra passi da un’altra parte. Ritengo incredibile la forza del concept, strumento per caratterizzare un hotel e permetterne, al contempo, un posizionamento vincente sul mercato.

Hotel La Résidence du vieux port, Marseille

Una strada, quella delle idee, che permette di intervenire su una struttura anche senza impegnarla con lavori invasivi che, nella loro somma economica, possono risultare particolarmente pesanti per il portafoglio, grazie ad una visione generale a lungo termine con cui è possibile lavorare sulle priorità, da stabilire sulla base  della percezione di qualità degli ospiti.

Leggi anche “Hotel Stylist“;
Vuoi saperne di più? Per te, quattro minuti di video da gustare


Sono concetti che ho già espresso più volte ma che oggi, nel quinto compleanno del blog, voglio esplicitare di nuovo, perché sia chiara la mission della mia professione specializzataMi rivolgo a chi ha il sentore che ragionare sull’hôtellerie come si è fatto finora non sia più sufficiente ed ha l’umiltà e il coraggio di cambiare rotta ed inseguire il cambiamento che il settore sta vivendo in maniera anche piuttosto veloce.
Sappiamo che non è possibile aspettare l’ospite sulla porta, ma non sembra che la consapevolezza sia così profonda da consentire di prendere reale coscienza della strada da seguire.
Il mio lavoro vuole dare risposta concreta ai mille dubbi che può porsi chi percepisce il cambiamento del mondo alberghiero ma non sa valutare quali siano i passi importanti da fare per essere (ritornare o rimanere) vincenti sul mercato.
Quanto mi piacerebbe ispirare tutti coloro che fanno lo sforzo di connettersi alla mia stessa lunghezza d’onda!

“Non importa quanto vai piano, l’importante è che non ti fermi”
[Confucio]

LA MIA MISSION E IL BENESSERE
Il discorso per il benessere, forse, è addirittura più delicato perché, purtroppo, c’è un’impreparazione molto diffusa che sta minando la qualità del settore. Ci si fida troppo di ciò che viene propinato perché, la maggior parte delle volte, non viene data la possibilità di valutare quello che ci viene detto.
Quanto fumo negli occhi! Non temo giudizi di impopolarità quando dico che la maggior parte delle soluzioni proposte da aziende o presunti consulenti sono vuote, prive di ogni fondamento e votate alla vendita, non al bene di un’attività in fase di riqualificazione o di start-up.
Il centro benessere viene “venduto” come la soluzione di tutti i mali, soprattutto in hotel! Tutto è possibile, redditi stratosferici, investimenti ben ripagati…vorrei tanto sentire l’opinione di chi è caduto in questi subdoli tranelli proposti da qualche presunto guru di cui si è riempito il settore e che si è ritrovato una SPA non funzionante sul groppone!

SPA Hotel Nhow Marseille

La realtà è che se il settore è tanto affascinante, altrettanto è complicato, perché se è vero che tutte le persone aspirano al benessere, nel concreto c’è molta confusione e l’ospite stesso va un po’ per tentativi, cercando qualcosa per sé stesso senza sapere di cosa aver veramente bisogno.
Questo porta l’imprenditore, non adeguatamente supportato, a cercare forsennatamente un prodotto vincente adatto per tutti che, per il carattere soggettivo del benessere, è impossibile da trovare.
Nessuno si domanda più cosa sia veramente il benessere! La risposta sorprenderebbe, perché porterebbe a realizzare strutture ben differenti da quelle standardizzate che formano l’offerta odierna.

Leggi anche “La SPA del futuro

Eppure, le potenzialità del benessere sono e continuano essere enormi, ed altrettante le opportunità di business.
Per questo, il mio obiettivo professionale è fare cultura – latitante nel settore – e far capire che l’approccio deve essere completamente nuovo.
In questo, ahimè, la battaglia è impari, perché non mi è possibile competere con coloro che dicono che “tutto è possibile e che tutto ruota intorno alla SPA”. Non è vero, ma è quello che gli imprenditori e gli operatori vogliono sentirsi dire.
È possibile fare business solo comprendendo a fondo che non sono “due massaggini e qualche schizzo di acqua calda profumata alla menta” a permettere all’ospite di ritrovare quell’armonia mentale e fisica che tanto gli manca. Bisogna andare più in profondità e per fare questo, è necessario capire ed assimilare la vera cultura del benessere.
Vado avanti con le mie idee, che sono frutto di ricerca e approfondimento professionale, e sarà per me un ottimo risultato anche se solo qualcuno di voi si porrà delle domande prima di seguire ciecamente un qualsivoglia consiglio di un presunto esperto.

BUON COMPLEANNO BLOG
Infine, grazie a te che condividi queste visioni, primo passo per aprire la mente ad un nuovo modo di guardare l’hotel e la SPA. La tua partecipazione è un piacere e
permette di alimentare la discussione sui vari temi, per i quali la crescita avviene dal confronto.
E non è solo teoria ma, soprattutto, concretezza, perché tutte le idee si dimostrano vincenti quando vengono tradotte in realtà, pur se in mille differenti modi, calibrati caso per caso.

Lavorare con le idee non è mai stato così interessante!


=> Iscriviti al blog (utilizzando gli appositi riquadri) per rimanere aggiornato su tutte le novità in arrivo!

Permanent link to this article: http://www.hoteldesign.org/connettiamoci-la-mia-mission-per-hotellerie-e-benessere/

Lascia un commento

Your email address will not be published.