Hotel e Spa Design, nuove idee per ospitalità e benessere

COME NASCE IL PROGETTO DI UN HOTEL/2

Ho già scritto un post del genere qualche tempo fa e, presumibilmente, credo che qualcuno non sia rimasto pienamente soddisfatto. Molti atterrano su questo articolo immaginando delle regole auree da seguire per sviluppare il progetto di un hotel.
Invece, sarà molto di più!

Tuttavia, la strada per arrivare a questo progetto è completamente diversa da quella che si possa pensare. Solo chi avrà la pazienza di andare oltre gli aspetti più banali, riuscirà a coglierne l’immenso valore per indirizzare finalmente la propria struttura ai vertici del mercato.
Sei tra questi?

Come nasce il progetto di un hotel?

Adelphi Hotel, Melbourne

Per risolvere i problemi funzionali e distributivi – quelli che, spesso, preoccupano gli albergatori – potrei scrivere manuali su manuali, ma per questi bisogna diffidare di regole valide per tutti: le vere soluzioni sono da ricercare un po’ caso per caso, nella specificità del singolo hotel.
A tal proposito, se avrai bisogno di un qualsiasi chiarimento, parliamone nei commenti o contattami senza timidezza. Faremo una chiacchierata da cui potrai sicuramente trarre qualche spunto interessante.
Niente regole predefinite, quindi, ma niente paura, perché il progetto di un hotel passa da un’altra parte!

Jackalone Hotel, Mornington Peninsula – Design by Carr Design Studio

Parlo del Progetto, con la P maiuscola, strumento che permette all’albergo di porsi in maniera forte sul mercato, di differenziarsi, di valorizzare le proprie caratteristiche di unicità. Quel progetto che consente di presentare un concept agli ospiti, prenderli per mano e guidarli verso un’esperienza diversa, emozionale e indimenticabile: è questa l’hôtellerie del 2021.
Se potessi riprendere in mano il progetto del tuo hotel, non ti piacerebbe farlo con occhi nuovi? Ecco qualche valido suggerimento

CONTAMINAZIONE
Riparto da quello che ho scritto nell’altro post, che ti invito a rileggere cliccando sul link di seguito: “Il progetto di un hotel è frutto di una possente, immensa e gigantesca contaminazione, figlia di una visione surreale condita da quel pizzico di follia che mi riempie cuore ed anima solo al pensiero, e che è alla base della mia creatività
WOW! Più la leggo, più mi piace! Ma l’ho scritta proprio io?

Leggi anche: “Come nasce il progetto di un hotel

Contaminazione!

È la parola chiave, fondamentale: il progetto di un hotel nasce dallo sviluppo di idee che prendono vita partendo dagli spunti più disparati, alimentati da una cultura generale che spazia in tutti i campi, quelli che condizionano la nostra vita quotidiana.
Non è chiaro? Riproviamo: il progetto è l’atto finale di un lavoro che, inconsapevolmente, facciamo quotidianamente nutrendoci di cultura, arte, cinema, fotografia, libri, teatro, storia, filosofia, musica e di tanto altro. Non ce ne accorgiamo, ma assorbiamo tutto ciò che ci ruota intorno che, come riporta Walter Rolfo nel libro “L’arte di raccontare l’impossibile”, sono cose che mettiamo in uno zaino che ci portiamo appresso e che abbiamo la possibilità di tirare fuori all’occorrenza.

Adelphi Hotel, Melbourne

E così, quando si sviluppa il progetto, quando si studia l’identità di un hotel, quando si prende in considerazione la distribuzione delle funzioni e dei servizi oppure si entra nel merito dello stile, sempre mettendo l’ospite al centro, nell’elaborazione di idee originali la mente attinge dalle competenze più che trasversali che fanno parte del proprio bagaglio personale.

Beach Hotel, Newcastle, Australia

Grazie a questo, la mente si libera da qualsiasi preconcetto e, lasciandosi andare, coglie la vera essenza del progetto: aprendo gli occhi sui veri valori e sulla visione da trasmettere agli ospiti, tutto assume un senso, con il quale poter tornare, successivamente, a dare una soluzione – con estrema serenità – a tutti i problemi concreti (distributivi, funzionali, formali, ecc.), anche i più piccoli.

Chi non vorrebbe abbracciare una chiave di lettura del genere? Possibile che per risolvere anche le più piccole seccature, si possa seguire una strada così affascinante? Sembra davvero inimmaginabile che ci si debba allontanare così dai problemi pratici da affrontare per poterli risolvere molto più facilmente!

IL VALORE DELLE COMPETENZE TRASVERSALI
L’esperienza mi ha portato alla consapevolezza profonda di tutto questo e mi ha permesso di capire l’importanza di accrescere questo bagaglio personale. Ho cominciato ad avere una sete insaziabile di nuovi stimoli, un’illuminazione, forse complice la moltiplicazione dell’offerta formativa online che negli ultimi mesi è esplosa a causa della necessità di restare in casa.
Parliamo di cose concrete, non solo delle follie di un artista con la testa sulle nuvole, come dimostra l’esempio che vi riporto di seguito.

RACCONTA LA TUA STORIA ALL’OSPITE
Chi non è consapevole, ormai dell’importanza dello storytelling? Fare-albergo oggi non può prescindere da raccontare una storia all’ospite! È un dato di fatto, la tendenza odierna alla base dello sviluppo del settore, l’aspetto che illuminerà la strada del futuro dell’hôtellerie.
Ogni progetto deve essere lo strumento a disposizione dell’hotel per raccontarsi e raccontare una storia che permetta all’ospite di vivere la sua esperienza emozionale di benessere durante il suo soggiorno. Il successo di un hotel passa da qua.
Possiamo avere i servizi migliori, l’hotel più funzionale del mondo, più bello e più curato, ma se non poniamo l’attenzione allo storytelling, nulla riuscirà a colpire il cuore dell’ospite: tutto parte dal suo coinvolgimento a livello emozionale.

Crowne Plaza, Adelaide

È per questo motivo che insisto, e insisto, e insisto su un lavoro progettuale che vada ben oltre gli aspetti tecnici e architettonici. Per avere un hotel bello e funzionale sono a nostra disposizione valanghe ottimi professionisti che potranno svolgere il compito per il quale si sono preparati.
Ma oggi il mercato richiede di andare più lontano; la competizione per la conquista del mercato (talvolta anche solo per sopravvivere) diventa sempre più dura. La difficile situazione odierna non facilita le cose, anzi, le spinge all’estremo, rendendo assolutamente necessario andare oltre!
È anche per questo che insisto sul lavoro dell’Hotel Stylist, intendendo la nuova figura professionale che racchiude in sé quelle competenze trasversali che permettano di parlare la stessa lingua dell’albergatore.

Leggi anche “Una nuova sfida per l’Hotel Stylist

Tribe Hotel, Perth

LA MIA ESPERIENZA A SERVIZIO DEL PROGETTO
Ho iniziato a studiare come un matto e con grande piacere: ho studiato copywriting – da qualche tempo, come sai, la mia seconda professione – scrittura creativa, marketing e neuromarketing, social media management, business con YouTube. Mi sono immerso nell’arte attraverso la fotografia, grazie ad un approfondimento che supera di gran lunga gli aspetti tecnici e si focalizza sulla concezione di progetti creativi con le immagini: un affascinante mondo che tocca moda, colore, lifestyle, e tanto altro. Ma anche crescita personale e libri a go-go (su cui potrei scrivere un post apposito).

Materie che sembrano del tutto inutili per un progettista di hotel e centri benessere ma che si rivelano basilari: i miei progetti sono diventati strumenti per raccontare la storia dell’hotel ai suoi ospiti attraverso l’architettura, l’interior design, ma anche attraverso le parole e le immagini. Uno studio che diventa strumento di sviluppo e pianificazione per l’albergo e fornisce linfa vitale al marketing e alla comunicazione che l’hotel prepara per i propri ospiti.

Alla luce di tutto questo, ripropongo la domanda che ho scritto qualche riga più su: possibile che per risolvere anche le più piccole seccature, si possa seguire una strada così affascinante?
Ebbene, ormai abbiamo capito che anche la più banale riqualificazione parte dallo studio dell’identità e da una visione da lontano e la risposta ci viene naturale: ora, riprendiamoci la pole position sul mercato!

Jackalope Hotel, Mornington Peninsula

Hai bisogno di un supporto professionale? Clicca qui e scopri come posso aiutarti
Per qualsiasi dubbio o eventuali approfondimenti, non esitare a scrivermi:
pressoffice@stefanopediconi.it

Permalink link a questo articolo: http://www.hoteldesign.org/concepire-il-progetto-di-un-hotel/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.